Font Size

SCREEN

Layout

Menu Style

Cpanel

ECM: Obbligatorietà e sanzioni

ecmSegnaliamo a tutti gli iscritti del nostro Collegio una notizia di una estrema rilevanza: la recente manovra del governo Monti (Legge 22 dicembre 2011, n. 214, articolo 33), così come il precedente Decreto Legge n.138 del 13 agosto 2011 (convertito con modificazioni dalla legge n.148 del 14 settembre 2011), prevede l'obbligo per tutti i professionisti di seguire percorsi di formazione continua nonché per i professionisti sanitari quanto previsto dalla normativa vigente in materia di educazione continua in medicina (ECM).

 

Le normative citate sanciscono che la violazione dell’obbligo di formazione continua determina un illecito disciplinare e come tale viene sanzionato sulla base di quanto stabilito dagli Ordini e Collegi professionali, che dovranno prevedere le sanzioni da applicare a coloro che non acquisiscono i crediti ECM necessari per soddisfare gli obblighi formativi.

Il sistema ECM prevede per ogni professionista della Salute l'obbligo di acquisire, per il triennio 2011-2013, un totale di 150 crediti ECM, con un minimo di 25 ed un massimo di 75 crediti per anno.

I crediti ottenibili attraverso la:

  • formazione residenziale, nelle tipologia di convegni, congressi, simposi, conferenze;
  • formazione sul campo, nelle tipologie di gruppi di miglioramento o di studio, commissioni e comitati, attività di ricerca;
  • attività di docenza e tutoring; non possono superare complessivamente il 60% delle attività formative, cioè 90 crediti nel triennio.

I crediti acquisibili attraverso la partecipazione a eventi sponsorizzati non devono eccedere un terzo del totale (50 crediti).


Nessuna limitazione è invece prevista per l'accesso ai corsi in modalità FAD (ad eccezione degli infermieri, per i quali il limite è fissato alla soglia massima del 60%).

Questa notizia è diffusa da numerosi ed autorevoli soggetti istituzionali o impegnati in ambito formativo e richiede che il nostro sistema ordinistico se ne faccia carico e la affronti chiarendone ogni aspetto. Il Collegio di Ravenna ha presente il problema e se ne farà carico quanto prima.

Sei qui: Home Notizie ECM: Obbligatorietà e sanzioni